Il Ruolo del Gioco
Logo IRDG
Logo IRDG
Home Page - - Forum Istituzionale - Contattaci

2) Le Variabili


Indubbiamente una delle prime e più importanti nozioni che deve avere un programmatore è il concetto di variabile.

 

Una variabile è semplicemente una "casella" dove possiamo memorizzare dei dati

 

Pensiamo alla rubrica dei nostri cellulari:

Nella rubrica abbiamo salvato tutti i nostri contatti, e gad ogniuno abbiamo abbinato il numero di telefono; un nostro amico cambia numero noi possiamo liberamente andare nella scheda del contatto e sostituire il numero.

Analizzando la gestione dei dati noi andiamo nella "variabile" numero di telefono del nostro amico e modifichiamo quel valore.

 

Proviamo un altro esempio:

qualora volessimo calcolare l’età di una persona della quale sappiamo la data di nascita, se operassimo direttamente su quella variabile perderemmo l’informazione di partenza;

per risolvere il problema non ci resta che utilizzare una nuova variabile che, datagli la data attuale, e la data di nascita, ci calcoli l’età.

Fino a che non eliminiamo o modifichiamo il valore di quella varibile, essa conterrà l’età della persona.

 

Una varibile deve avere anche un tipo, in alcuni linguaggi esso deve essere dichiarato esplicitamente, mentre in altri prende il tipo del dato che contiene, in ogni caso capirete bene che non è possibile sommare un numero ad una cifra.

 

I tipi di base elle varibili sono:

per i numerici

Boolenano: questo tipo di variabile può avere solo valori vero o falso, prende questo nome da Boole, matematico che ha codificato l’algebra della logica.

Intero: numeri non decimali, il limite di dimenzione che possono avere dipende dal linguaggio utilizzato, molti linguaggi hanno vari tipi di interi in base ai limiti che deve avere (e conseguentemente allo spazio in memoria che occuperà)

Reale: Numeri con la virgola, anche in questo caso esistono vari tipi di reali, in base alla precisione dei decimali che si vuole ottenere.

Nota: normalmente tutti i tipi numerici possono essere con segno (numeri sia positivi che negativi) o senza segno (solo numeri positivi) es: da -32768 a +32767 oppure da 0 a 65535, inoltre, qualora si cerchi di assegnargli un valore superiore a quello che può contenere (ad esempio 66000) si otterà un risultato inatteso (in base al linguagio utilizzato).

 

Per i caratteri

Enumerato: non supportato in tutti i linguaggi, permette abbinare dei numeri interi a dei dati non numerici (es: i mesi o i giorni della settimana) in modo da poter effettuale dei calcoli su dati apparentemente non numerici,

Caratteri: tutti i caratteri, siano essi letter maiuscole, minuscole, numeri o caratteri speciali (come virgola, punto esclamativo o parentesi), è importante non confondere il carattere munero con il relativo tipo numerico.