Go to footer

Passa al contenuto


Cromoterapia

Moderatore: Chiara


Cromoterapia

Messaggioda Occhio Onniveggente » 21/12/2009, 17:28

Vivere in ambienti colorati

Qualcosa nel costume e nella cultura italiana dell'abitare sta cambiando. Il bianco, imperante nei decenni scorsi, sta lasciando spazio a mille toni e colori, affreschi, disegni, coordinati con i mobili ed i componenti d’arredo.

Il gusto del colore delinea gli spazi e fa risaltare gli oggetti, caratterizza ambienti, influenza l’umore, attraverso il messaggio forte dei toni del rosso, rilassante dei toni del verde, allegro dei toni del giallo e così via, in una quantità infinita di tinte veramente personali e esclusive.
Una casa al mare con pareti nei toni del blu, infissi bianchi in lacca vellutata, tappezzeria e ceramiche in tinta.

Una casa in centro con colori "messicani" o "orientali" o "inglesi", in cui ogni stanza è un mondo a sé, isolata dal resto e dalla confusione dell'esterno.
Una casa antica, con il tocco del "tempo che fu": toni rinascimentali, rossi profondi, rosa antico, azzurri intensi studiati in base alla luce delle grandi finestre.

Vita a colori
La cromoterapia ha origini antichissime, poiché le medicine tradizionali hanno sempre attribuito grande importanza all’influenza dei colori sulla salute e sullo stato d’animo dell’uomo.

Egizi, Romani e Greci praticavano l’elioterapia (esposizione alla luce solare diretta) per la cura di diversi disturbi.
In India la medicina ayurvedica ha sempre tenuto conto di come i colori influenzino l’equilibrio dei chakra, i centri di energia sottile che vengono associati alle principali ghiandole del corpo.

Anche i Cinesi affidavano il proprio benessere fisico all’azione delle varie tinte; negli ultimi anni la cromoterapia ha avuto un notevole sviluppo grazie ai numerosi studi scientifici che evidenziano l’influenza dei colori sul sistema nervoso, immunitario e metabolico.

Secondo le teorie della cromoterapia il nostro corpo assorbe i colori in molteplici modi: tramite l'alimentazione, la pelle, gli occhi e i chakra. I colori incidono soprattutto sulle emozioni: il rosso, ad esempio, è il colore della passione in tutti i sensi, aumenta la produzione di adrenalina e spinge all'azione. Il giallo, invece, è un colore vivace, che rappresenta il rapporto con gli altri, è il colore che simboleggia la luminosità solare e la spiritualità. Il blu, infine, è il colore della calma per eccellenza, induce tranquillità e riflessione.

Vivere a colori può significare vivere meglio: i colori, infatti, non sono soltanto degli elementi, ma sono in grado di condizionare, positivamente o negativamente, la nostra vita ed il nostro umore.

I colori della casa

Vestirsi, arredare la propria casa o dipingere le pareti di una stanza con un determinato colore può essere sintomo di un particolare stato d'animo oppure può aiutare a vivere meglio la vita di ogni giorno.

Ma vediamo stanza per stanza quali sono i colori più adatti:

Per il soggiorno puoi usare tutti i colori che ti piacciono e sbizzarrirti con gli accostamenti più imprevisti. In cucina sono ideali il giallo e il bianco che esprimono igiene e pulizia.

Nello studio per ravvivare la creatività e per stimolare la concentrazione, crea dei giochi di colore con il giallo e il bianco. Usa l'arancio se hai problemi di memoria e il viola se sei irritabile.

Per la camera da letto i colori più rilassanti, e quindi più adatti a questa stanza, sono il blu e l'azzurro. Anche se opti per altri colori, cerca di evitare il giallo e il rosso che risultano eccitanti. Per la camera dei bambini ideali sono i colori pastello, in particolare il verde acqua e il rosa.

In corridoio evita i colori scuri, meglio i toni più chiari e tutti i pastello. Infine in bagno preferisci il verde chiaro e l'azzurro che rievocano le tonalità dell'acqua.
Occhio Onniveggente
Amministratore
 
Messaggi: 151
Iscritto il: 27/11/2008, 14:11

Torna a Indice

Torna a Altro

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite