Clan

Durante le prime notti, così i sire raccontano ai loro infanti, i 13 nipoti di Caino che sopravvissero alla lotta della prima città, misero al mondo una progenie a loro immagine e somiglianza, tramandando le arti mistiche e le oscure maledizioni. In questo modo furono fondati i 13 grandi clan vampirici.
I secoli si susseguirono e ogni clan sviluppò la sua storia, dottrina e tradizione. Poiché la Jyhad imperversava e gli antidiluviani si ritrovavano nelle lande desolate per combattere la loro silenziosa battaglia, i loro figli diventarono i signori incontrastati della notte avviando una lotta che niente aveva da invidiare a quella leggendaria dei loro padri; una lotta che imperversa ancora oggi in tutta la sua devastante quanto silenziosa furia.

Questo capitolo presenta i 13 clan originali e tutte le altre linee di sangue che, nella loro storia secolare, hanno ottenuto lo status di Clan.
In base al periodo in cui viene ambientata la vostra campagna sarà possibile scegliere alcuni clan invece di altri.

Tutti coloro che hanno deciso, o a cui è stato imposto, di abbandonare il proprio clan entrano a far parte dei Vili (i senza clan), con tutti i pro e i contro del caso.

Per ogni clan troverete una breve genealogia, l’elenco delle discipline del sangue, un pregio e un difetto derivanti dal suo lignaggio. Le varie versioni indicano cambiamenti radicali che ha subito il clan nel corso del tempo.

È importante notare fin da subito che prima della nascita della camarilla Tutti i Clan erano di per sé indipendenti, solo con l’avvento di questa setta iniziano a nascere le divisioni.
(Nei pochi anni che intercorsero tra la nascita della Camarilla e quella del Sabbat non tutti i Clan appartenevano obbligatoriamente alla prima, anche se era l’unica setta esistente. Molti Clan mantennero la loro autonomia e furono detti Antitribù. Per questo è possibile, se si gioca in quegli anni, scegliere sia un personaggio Camarillico sia uno indipendente/antitribù.).